Stai leggendo:
  • Home
  • Attività
  • Psicoterapia individuale e terapia di coppia

Psicoterapia individuale e terapia di coppia

La PSICOTERAPIA per essere esercitata richiede una specializzazione quadriennale successiva alla laurea e all’Abilitazione all’esercizio della professione.

Di solito il malessere psicologico si manifesta nei diversi contesti relazionali di una persona (sul lavoro, in famiglia o nella coppia). Quasi sempre lo/la psicoterapeuta incontra chi chiede aiuto nella fase di crisi più acuta o comunque in un momento di “urgenza” in cui l’individuo inizia a rendersi conto che qualcosa  che può avere a che fare con i propri stili relazionali gli procura disagio e sofferenza. Ciò implica che una persona decida di iniziare un percorso di consapevolezza di sé.

Quando una persona è motivata a intraprendere una PSICOTERAPIA INDIVIDUALE inizia un percorso mirato per lo più alla consapevolezza di modalità  intrapsichiche che lo caratterizzano, di dinamiche relazionali, di conoscenza profonda di sé, di contatto ed espressione della propria autenticità, di ristrutturazione del Sé, di risoluzione dei conflitti interni, di gestione dei conflitti interpersonali, di superamento dei sintomi (nel caso in cui siano presenti). Il percorso di terapia individuale solitamente prevede una fase iniziale in cui si lavora in funzione degli obiettivi che i primi incontri con la persona hanno messo in luce esplorando i bisogni con cui si è presentata. In questa fase è importante mantenere una regolarità generalmente settimanale delle sedute per poter effettuare un lavoro qualitativamente significativo di approfondimento delle problematiche volto al cambiamento e al potenziamento delle risorse. In una fase successiva si procede lavorando sul consolidamento nella vita concreta degli obiettivi raggiunti in terapia. In questa fase è possibile diluire la frequenza degli incontri, che da settimanali diventano quindicinali. Infine, generalmente molto importante è dare spazio alla fase conclusiva del percorso, durante la quale ci si avvicina gradualmente al termine della terapia, verificando con incontri mensili, i cambiamenti, le acquisizioni,  il benessere raggiunto della persona fuori dal setting.

Nel caso in cui due partner si presentino per una consultazione, dopo aver esplorato i bisogni di entrambi e analizzato la presenza o meno di una “domanda di coppia”, si procede ad una PSICOTERAPIA DI COPPIA. Il/La terapeuta insieme ai due componenti della coppia stabilisce gli aspetti su cui focalizzare l’attenzione, i problemi da cercare di risolvere, e insieme decidono gli obiettivi del percorso terapeutico. Spesso il lavoro con le coppie si vede incentrato inizialmente sull’importanza della ristrutturazione di una buona comunicazione di coppia; in alcuni casi, sarà anche utile e significativo un lavoro di consapevolezza sulle dinamiche che i due partner instaurano tra loro e che ha un impatto sul piano emotivo. La terapia di coppia non deve mirare necessariamente a mantenere unita la coppia, ma a mettere le persone nelle condizioni di effettuare la scelta migliore, e di dare poi, alla decisione presa un supporto emotivo significativo.


Dott.ssa Irina Boscagli
Psicologa Psicoterapeuta a Firenze

Dott.ssa Irina Boscagli

Psicologa Psicoterapeuta a Firenze
Iscrizione Albo n. 2569
P.I. 05001300481
boscaglii@gmail.com

© 2019. «powered by Psicologi Italia». È severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.